Frutti di bosco: piccoli amici del nostro benessere

Che meraviglia i frutti di bosco! Così piccoli e delicati, rievocano il periodo dell’infanzia e dell’adolescenza di chi trascorreva le estati in campagna o a contatto con la natura: a ridosso delle strade rurali o nell’umidità del sottobosco, non era difficile scorgere piantine di more o di fragoline che catturavano lo sguardo dei passanti con i loro colori accesi e brillanti. Oltre che belli da vedere, però, i frutti di bosco dovrebbero essere consumati con regolarità all’interno di un regime alimentare corretto, dal momento che vantano proprietà nutrizionali veramente uniche ed eccezionali: ognuno di questi frutti possiede virtù specifiche che li rendono unici nel loro genere. Per guarnire crostate e sotto forma di marmellate, passando per gelati, muffin, sorbetti, frullati o frappè, sono molti i modi per gustarli, anche se il migliore resta sempre quello di assaporarli così come sono per evitare che alcune vitamine termolabili o che si ossidano rapidamente possano non essere più disponibili per l’organismo.

Frutti di bosco: virtù, proprietà nutrizionali, ricette

Frutti di bosco: molte varietà, benefici unici

In natura esistono vari tipi di frutti di bosco: fragoline, lamponi, mirtilli, more, ribes neri e ribes rossi sono sicuramente i più conosciuti, ma non mancano varietà di nicchia come il ribes bianco, il sambuco o l’uva spina. Tutti questi frutti sono accomunati da proprietà nutrizionali benefiche per la nostra salute, come l’elevata quantità di acqua e di vitamina C, anche se alcuni di essi (ad esempio il mirtillo) sono caratterizzati da princìpi assolutamente singolari.

Fragoline di bosco

Rappresentano il frutto di bosco per antonomasia: dal colore rosso acceso e dal gusto particolarmente dolce e delicato, sono un’ottima fonte di vitamina C e di acqua, che le rendono particolarmente rinfrescanti e diuretiche. Inoltre non mancano buone quantità di sali minerali come il ferro, il calcio, il potassio e il magnesio.

Le fragoline di bosco svolgono anche una funzione protettiva, in particolare contro i tanto temuti radicali liberi.

Frutti di bosco: virtù, proprietà nutrizionali, ricette - Fragoline di bosco

Lamponi

Dal sapore dolcissimo e ottimi se volete consumare uno snack salutare e gustoso allo stesso tempo, i lamponi sono ottimi diuretici, drenanti e antiossidanti. Oltre al frutto, ricco di vitamina A e C, si dovrebbe prendere la sana e buona abitudine di consumare le foglie sotto forma di decotto o di infuso per poter beneficiare delle buone proprietà astringenti. Sfruttate questi straordinari benefici nel caso soffriate di intestino irritabile o di infiammazioni della cavità orale.

Frutti di bosco: virtù, proprietà nutrizionali, ricette - Lamponi

Mirtilli

Sono pochi in natura i frutti che possono eguagliare le straordinarie proprietà nutrizionali dei mirtilli. Oltre che ricchissimi di vitamina A e di vitamina C, i mirtilli possiedono buone quantità di tannini, che svolgono un’azione antibiotica, antinfiammatoria e antidiarroica, e di antociani, utili per combattere il precoce invecchiamento cutaneo. Inoltre i mirtilli dovrebbero essere consumati da tutte quelle persone che soffrono di fragilità capillare e di ritenzione idrica.

Frutti di bosco: virtù, proprietà nutrizionali, ricette - Mirtilli

More

Dal caratteristico colore scuro, le more sono tra i frutti di bosco più dolci presenti in natura. Oltre ad essere diuretiche e dissetanti grazie alla grande quantità di acqua contenuta al loro interno, le more possiedono buone quantità di fibre utili per la motilità intestinale.

Inoltre, proprio come i mirtilli, sono molto ricche di antociani, ma anche di acido folico, importante per la crescita cellulare e per il corretto sviluppo del feto durante la gravidanza.

Frutti di bosco: virtù, proprietà nutrizionali, ricette - More

Ribes

Che siano neri, rossi o bianchi, i ribes vantano tutti ottime proprietà antiossidanti. Il ribes nero, in particolare, combatte la degenerazione cellulare, ma non manca di esplicare funzioni diuretiche e drenanti a vantaggio di una riduzione della cellulite e della ritenzione idrica. Inoltre contiene buone quantità di vitamina C e di antociani: entrambi combattono l’insorgenza delle varici, rafforzano la pareti dei capillari e prevengono alcune forme di tumore.

Il ribes rosso, invece, dal sapore particolarmente acidulo a differenza delle more e dei lamponi, è un ottimo diuretico e antinfiammatorio. Contiene inoltre, come tutti i frutti di bosco, una quantità molto elevata di acqua e di vitamina C. Il ribes bianco, infine, è la varietà meno conosciuta tra quelle in commercio: a differenza delle altre due varianti, ha un sapore decisamente più dolce. Vanta anch’esso preziose proprietà diuretiche e drenanti.

Frutti di bosco: virtù, proprietà nutrizionali, ricette - Ribes nero

Sambuco

Nonostante la pianta di Sambuco sia poco conosciuta a differenza delle altre varietà di frutti di bosco, le sue bacche dovrebbero essere incluse nei nostri regimi alimentari a causa delle loro grandi virtù: elevata quantità di acqua, buona quantità di fibre, ma anche vitamina A, C e alcune del gruppo B, fosforo, selenio, magnesio, ferro, antociani e quercetina sono solo alcuni dei vantaggi che otterrete includendo il sambuco nella vostra dieta.

Infine, il Sambuco è un buon lassativo e diuretico e, se consumato sotto forma di tisana allevia malanni di stagione come tosse e raffreddore.

Frutti di bosco: virtù, proprietà nutrizionali, ricette - Sambuco

Uva Spina

Appartiene alla stessa famiglia del ribes da cui si discosta, insieme al ribes bianco, per il sapore tendente più al dolce che all’acidulo. Ricca di vitamina C, di fibre e di polifenoli, ha proprietà disintossicanti, antiossidanti e anche astringenti: quest’ultima proprietà è utile per riequilibrare la motilità intestinale. Se non riuscite a trovarla fresca al supermercato, potrete assaggiarla sotto forma di marmellata o composta.

About Beauty Frutti di bosco Uva Spina

Forse non sapevate che…

  • …la parola antociani deriva dal greco e significa fiore blu, in riferimento al caratteristico colore di questi pigmenti. Essi sono presenti, oltre che nei frutti di bosco, anche nelle melanzane e nell’uva nera.;
  • …secondo l’ORAC, la metodica che quantifica l’azione antiossidante degli alimenti, i mirtilli sono al secondo posto, superati solo dall’uva nera;
  • …l’uva spina viene chiamata così a causa delle ramificazioni spinose della pianta;
  • …dai semi del ribes nero si ricava un olio particolarmente ricco di acido oleico, acido linoleico e acido alfa-linolenico. Inoltre, insieme all’olio di borragine e di enotera, quest’olio rappresenta una fonte vegetale di acido gamma-linolenico.

Credits per le immagini:

www.misya.info – www.ideegreen.it – www.tes.com – www.ilsanoquotidiano.com – www.hunker.com – www.pixabay.com – www.depositphotos.com – www.meteoweb.eu

Se ti è piaciuto questo articolo, non puoi perderti:

Raffaele Pianese
Mostra profilo completo

Napoletano d'origine, milanese d'adozione: nel 2013 lascia il suo assolato Sud per trasferirsi nel capoluogo lombardo. Da sempre curioso nei confronti di qualsiasi forma di creatività e di arte, dalla scrittura alla cucina passando per la moda e il cinema, arrivando fino alla fotografia, alla musica e ai videogiochi; cerca di coltivare ogni sua passione e di scoprirne sempre di nuove. Da quando ha cominciato a vivere da solo si è avvicinato al mondo dell'healthy e del mangiar sano; ritiene che il benessere e la bellezza si conquistino e si preservino a tavola. Il motto che contraddistingue il suo stile di vita è: "La creatività non è altro che l'intelligenza che si diverte".

Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Entra nel mondo AB!
Nome e Cognome (obbligatorio)
Data di nascita
Telefono
Città di residenza
Vuoi ricevere sconti, promo e offerte esclusive? (obbligatorio)
Reset Password