Correttore: 10 Utilizzi Alternativi Salva-Trucco

Tra i vari fondamenti del make up, il correttore è con tutta probabilità il più indispensabile e più amato anche tra coloro che si truccano poco e in maniera estremamente semplice. Ma attenuare le occhiaie, nascondere rossori e imperfezioni e restituire a uno sguardo spento la sua naturale freschezza sono solo alcune delle sue funzioni: ecco quindi 10 utilizzi alternativi del prodotto cosmetico must have protagonista di ogni trousse.

10_utilizzi_alternativi_del_correttore

Credits gofeminin.de

.

1. Come primer occhi

Fondamentale per dare maggior risalto e durata ai prodotti occhi, ma anche per rendere la palpebra uniforme attenuando eventuali discromie, il primer occhi è uno di quei cosmetici di cui, fino a pochi anni fa, si sentiva raramente parlare. Grazie soprattutto alle beauty blogger che ne hanno svelato ogni possibile utilizzo, oggi è entrato a far parte della beauty routine di molte di noi, ma se ancora non lo avete acquistato, non preoccupatevi! Potete tranquillamente sostituirlo con un buon correttore: donerà alle vostre palpebre un gradevole tono nude se utilizzato da solo e vi aiuterà a rendere più brillanti matite, eyeliner e ombretti migliorandone anche la durata.

.

2. Come BB cream

Se siete tra le fortunate che possono permettersi prodotti a coprenza leggera e non volete rinunciare all’idratazione, provate la BB cream fai-da-te: vi basterà mescolare qualche goccia di correttore liquido alla vostra abituale crema da giorno per ottenere un risultato elegante e personalizzabile in base alle vostre esigenze.

.

3. Per definire il contorno labbra prima dell’applicazione del rossetto

Con l’ausilio di un pennello (oppure con l’applicatore stesso del prodotto), ridisegnate i bordi delle labbra prima di applicare il rossetto: in questo modo otterrete un risultato più preciso ed eviterete antiestetiche sbavature. Naturalmente potete usare il correttore anche per correggere eventuali errori post-applicazione!

.

4. Per il contouring

Avete presente Kim Kardashian? Il suo viso perfettamente scolpito nei volumi – naso sottile, volto snello e simmetrico, zigomi naturalmente in evidenza – è la dimostrazione che l’arte del contouring, se padroneggiata con dimestichezza, può davvero fare la differenza. Se siete ancora inesperte o non avete i prodotti adeguati, potete riutilizzare il vostro correttore per illuminare le zone del viso che volete mettere in luce, con un’unica accortezza: per questo scopo funzionano solo i correttori illuminanti, non quelli che correggono le discromie (correttori gialli, arancio, verdi, lilla, etc.).

.

5. Come illuminante

Zigomi, mento, fronte, naso, ma anche arcata sopraccigliare, angolo interno dell’occhio e arco di cupido: queste le zone del viso che tradizionalmente vengono messe in luce grazie all’illuminante. Se non avete questo prodotto, tuttavia, vale la regola al punto precedente: utilizzate un correttore illuminante e il gioco è fatto!

.

6. Per definire la linea di eyeliner

Con l’ausilio di un pennello, potete utilizzare il correttore per correggere eventuali sbavature o imprecisioni nella riga di eyeliner tracciata, aiutandovi a renderla più precisa o sottile. Sguardo magnetico assicurato.

.

7. Come fondotinta

A mali estremi, estremi rimedi: fondotinta e correttore sono due prodotti ben distinti per finalità e composizione, ma nel caso in cui doveste trovarvi senza il primo, potete sostituirlo con il secondo. Il risultato sarà meno naturale, ma a vantaggio di una coprenza impareggiabile!

.

8. Come primer labbra

Se il primer occhi è ormai stato sdoganato, non si può dire lo stesso del suo corrispettivo per le labbra, ancora poco diffuso. La sua funzione è migliorare durata e intensità di matite e rossetti, ma è davvero necessario acquistarlo? Anche in questo caso ci viene in soccorso il correttore: applicato prima di un rossetto neutralizza il colore naturale delle labbra e lo rende più acceso e duraturo. Provare per credere.

.

9. Per definire l’ombretto

Lo sappiamo, realizzare sfumature con gli ombretti richiede una certa maestria – e decisamente tanta pazienza. Per correggere eventuali errori e imprecisioni e dare definizione allo sguardo, è sufficiente applicare una piccola quantità di correttore ai bordi esterni della sfumatura, così da renderla più netta e accentuarne la direzione desiderata. [N.B. Mai usare lo struccante a questo fine, il risultato sarebbe disastroso!]

.

10. Per definire le sopracciglia

Last but not least, un trucchetto utile per tutte coloro che sono perennemente in lotta con le proprie sopracciglia: per renderne più precisa la forma, potete contornarla dopo aver applicato i prodotti abituali. Così facendo guadagnerete extra definizione e luminosità sotto l’arcata sopraccigliare.

.

E voi? Quali di questi utilizzi alternativi conoscevate già?

Federica Nuzzi
Mostra profilo completo

Federica, 27 anni, nata e cresciuta in quella metropoli da “odi et amo” che è Milano. Da sempre appassionata di comunicazione in tutte le sue forme, a vent’anni ho capito che nella vita volevo fare due cose: lavorare nel web e raccontare il mondo con la mia musica. Scrittrice compulsiva fin da bambina, credo nel potere dei social network, del cioccolato e dei rossetti rossi e non mi stancherei mai di scoprire nuovi libri, dischi e prodotti make up. Segni particolari: inguaribilmente ottimista, curiosa e sognatrice.

Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Entra nel mondo AB!
Nome e Cognome (obbligatorio)
Data di nascita
Telefono
Città di residenza
Vuoi ricevere sconti, promo e offerte esclusive? (obbligatorio)
Reset Password